Come mantenere l'abbronzatura a lungo dopo le vacanze: tutti i trucchi e i rimedi naturali

Alla fine dell'estate vorremmo tutti mantenere a lungo l'abbronzatura per sentirci più in forma e ancora in vacanza. Ecco come fare.

 

Ogni anno, alla fine delle vacanze estive vorremmo sentire il più a lungo possibile gli effetti positivi delle ferie e del riposo estivo: il benessere la serenità, la vitalità e perché no... anche l'abbronzatura. E' infatti triste lasciar sbiadire quel bellissimo colorito dorato che ci fa sentire ancora nel pieno dell'estate per fare posto a quell'antipatico pallore invernale.

 

Ecco alcuni semplici accorgimenti che puoi mettere in pratica per mantenere più a lungo la tua tanto sudata abbronzatura.

 

 
1. Idratare e nutrire la pelle

 

Il sole e il mare tendono a rendere la pelle più secca. L'abbronzatura è infatti un meccanismo importante che mette in atto la pelle per difendersi dai raggi del sole.
Per mantenere la pelle in buona salute è necessario senz'altro cominciare già dall'inizio dell'estate, esponendosi al sole negli orari in cui le radiazioni sono più deboli (mattina presto e tardo pomeriggio) utilizzando una buona crema protettiva, adatta al tuo fototipo, meglio ancora se biologica, (ne abbiamo parlato nella nostra guida ai solari bio) in modo da proteggere non solo la tua salute ma anche quella del mare. Ogni sera, dopo essere stati esposti al sole, è inoltre consigliato applicare un buon doposole per idratare la pelle e farle recuperare morbidezza ed elasticità.

 

Cerca di evitare in tutti i modi le scottature, ma se dovesse succedere, qui trovi i migliori rimedi naturali che puoi applicare per dare subito sollievo alla tua pelle.

  

segreti per mantenere a lungo l'abbronzatura

 

Al ritorno dalle vacanze, per poter far durare il colorito che hai conquistato con tanto impegno, devi continuare a prenderti cura della tua pelle con molta attenzione. Sono diversi i prodotti e i cosmetici naturali che puoi utilizzare per mantenerla sempre ben nutrita e idratata.


- Aloe vera 

L'aloe vera, considerata la regina delle piante officinali è di per sé un ottimo doposole con spiccate proprietà lenitive. Ha un effetto dermoprotettivo e stimola il microcircolo e la rigenerazione dei tessuti.

 
Oltre al gel puro di aloe, puoi usare anche una crema corpo con aloe arricchita con altri principi attivi molto utili per la pelle:  ALOE BASE Sensitive di Bioearth contiene infatti anche olio di argan e burro di karité ed è ottima per la pelle sensibile, secca e screpolata.

 

Se vuoi conoscere di più su tutti i benefici di questa pianta puoi leggere la nostra guida all'aloe vera.

 

- Burro di karité 

 

Il burro di karité è una sostanza grassa che viene estratta dai semi dell'albero del karité. Ricco di acidi grassi benefici, come l'acido palmitico o l'acido linoleico, antiossidanti, come la vitamina A ed E, ha proprietà emollienti e rigeneranti. E' un ottimo idratante sia per il viso che per il corpo, e, come l'aloe, può essere usato anche come doposole o per lenire la pelle da irritazioni. Essendo un ottimo antiossidante, aiuta la pelle a riparare i danni causati dal sole con effetto antietà.

 

Anche in questo caso, è possibile utilizzarlo puro come idratante per tutto il corpo, oppure utilizzare la crema soffice extra nutriente de La Saponaria che è pensata proprio per le pelli più secche. Morbida e avvolgente, oltre al burro di karité contiene oligosaccaridi della frutta, estratto di carota, vaniglia, cacao che le conferiscono un profumo davvero delizioso.

Se vuoi conoscere tutti gli usi del burro di karité, leggi questo articolo.

 

tutti i segreti per mantenere più a lungo l'abbronzatura

 

- Olio di cocco 

 

L'olio di cocco è un incredibile alleato della tua pelle con azione nutriente, antiossidante e anti-età. Grazie al ricco contenuto di preziosi acidi grassi, come l'acido laurico, è un emolliente naturale, particolarmente efficace se applicato dopo la doccia con la pelle ancora umida. Per trarre il massimo beneficio, meglio scegliere un olio di cocco biologico spremuto a freddo.

 

2. Tanta acqua

 

Non basta idratare la pelle dall'esterno, è importante anche farlo dall'interno, bevendo ogni giorno molta acqua, meglio se in bottiglia di vetro ovviamente ;-)

 

3. Alimentazione

 

Puoi aiutare la pelle ad essere più morbida e nutrita anche a tavola, prediligendo frutta e verdura, cibi ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti utili all'epidermide per rigenerarsi e idratarsi.

  

come prolungare l'abbronzatura

 
4. Scrub

 

Può sembrare un vero controsenso, ma esfoliare la pelle con un leggero scrub può senz'altro aiutarla a rimanere luminosa e levigata. Un trattamento esfoliante infatti non elimina l'abbronzatura, ma solo le cellule morte della pelle che la rendono ruvida e spenta, rendendo il tuo colorito più intenso. 

Per questo è ottimo lo scrub alla menta e lemongrass de La Saponaria che leviga la pelle lasciandola morbidissima.

Qualsiasi tipo di esfoliante tu scelga, assicurati che non contenga microplastiche, particelle minuscole di plastica che possono inquinare corsi d'acqua, laghi e fiumi e sono diventate una vera e propria emergenza ambientale.

Scrub fai da te: ricetta 

 

Se preferisci l'autoproduzione e il fai da te, ecco una ricetta per un delicato scrub estivo, suggerita sul blog della Cooperativa Gerico da Monia Bertacchini, esperta in cosmesi naturale.

 

Attrezzatura cosmetica necessaria:

 

1. un pentolino d’acciaio, meglio se dedicato solo per le vostre preparazioni cosmetiche

 

2. un cucchiaio

 

3. una bilancia, meglio se digitale

 

4. il fornello della vostra cucina

 

5. Un vasetto in vetro o in plastica, ben sterilizzato, nel quale riporre lo scrub.

 

Ingredienti:

 

Burro di karitè bio 30 grammi

 

Olio di jojoba 20 grammi

 

Olio essenziale di Tea Tree bio 3 gocce

 

Olio essenziale di Lavanda bio 5 gocce

 

Sale fino integrale 30 grammi

 

Zucchero di canna 30 grammi

  

Procedimento:

  

In un pentolino mettiamo a sciogliere a fuoco basso il burro di karitè. Quando è sciolto togliamo dal fuoco e aggiungiamo a filo l’olio di jojoba mescolando delicatamente.

Lasciamo raffreddare il composto finchè vediamo che comincia a prendere consistenza, dopodiché, sempre mescolando, aggiungiamo prima il sale poi lo zucchero di canna.

Quando è tutto ben omogeneo aggiungiamo gli oli essenziali e mescoliamo bene perché si disperdano in maniera omogenea. Versiamo il preparato in un vasetto ben sterilizzato, chiudiamo e conserviamo in un luogo fresco.

 

Perché sono stati scelti questi ingredienti?

 

Il burro di karité, per la sua funzione altamente nutriente e idratante, durante lo scrub delicato fatto dallo zucchero di canna e dal sale, la pelle perderà il suo strato più esterno rimanendo però nutrita e idratata grazie al burro di karitè.

 

L’olio di jojoba è un ottimo olio leggero e non particolarmente unto, in grado di veicolare i principi attivi del burro di karitè all’interno della pelle già ricettiva grazie allo scrub.

  

Sale e zucchero di canna, ingredienti di uso quotidiano che rendono la pelle levigata e fresca grazie allo scrub leggero e delicato.

 

L' olio essenziale di Tea tree, antibatterico per eccellenza, protegge la pelle, mentre l'olio essenziale di Lavanda è delicato e lenitivo, ottimo per alleviare rossori e nutrire delicatamente.

 

Come applicare lo scrub

 

Essendo un prodotto a base oleosa, meglio usarlo sotto la doccia, massaggiando delicatamente. Lasciare agire qualche minuto e risciacquare delicatamente con acqua tiepida per togliere sale e zucchero lasciando sulla pelle la parte grassa nutriente da massaggiare fino ad assorbimento.

  

5. Passa molto tempo all'aria aperta

 

Un ottimo rimedio non solo per pelle e abbronzatura ma anche per lo spirito è quello di trascorrere più tempo possibile all'aria aperta anche al rientro dalle ferie per approfittare degli ultimi raggi di sole prima dell'arrivo della stagione fredda.

 

6. Evita i profumi sintetici

 

I più comuni profumi contengono purtroppo alcol, che è un nemico dell'abbronzatura. Questi prodotti rendono la pelle più secca e possono causare inestetiche chiazze. Meglio optare per fragranze naturali. I profumi chimici inoltre possono avere effetti collaterali, visto che le essenze sintetiche che contengono possono agire come interferenti endocrini, disturbando il tuo equilibrio ormonale.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo non perderti i prossimi (insieme a sconti e nuovi prodotti): iscriviti alla newsletter da questa pagina

Non ti preoccupare non ne spediamo più di una alla settimana ;)

 

Le informazioni fornite sul blog del Marketplace Etico  sono a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico o di altri operatori sanitari abilitati (biologi nutrizionisti, odontoiatri, farmacisti, ecc).

 

 

 

Ultimi articoli del nostro blog