Coronavirus: perché il sapone è la scelta migliore?

Come può un virus così temibile come il coronavirus essere eliminato semplicemente con acqua e sapone? Lo spiega il Dott. Thordarson al Guardian.

 

In questi giorni ci sentiamo ripetere continuamente quanto sia importante lavarsi spesso le mani, seguendo una particolare procedura, che vada a detergere con accuratezza tutta la loro superficie.

La paura del coronavirus e dell'infezione, ha portato molte persone ad acquistare grandi quantità di disinfettanti che sono diventati spesso introvabili o acquistabili su pochi siti internet a prezzi astronomici. Alcuni tipi di disinfettanti sono sicuramente utili quando si è fuori casa e non si hanno sapone e acqua corrente a portata di mano, ma nel lavaggio quotidiano delle mani, il normale sapone è più che sufficiente per uccidere nel vero senso della parola questo pericoloso virus.

 

Le linee guida del Ministero della Salute affermano infatti che: "il lavaggio con acqua e sapone, se ben effettuato, garantisce una perfetta igiene delle mani. Non è necessario dunque andare a caccia di gel o soluzioni disinfettanti quando le farmacie e altri punti vendita rimangono sprovvisti di questi prodotti".

 

 sapone-coronavirus-marketplace-etico

  

Ma com'è possibile che un virus così temibile per il quale al momento non esistono cure, possa soccombere con un po' di acqua e sapone?

 

Lo spiega in un articolo sul Guardian il Dott. Pall Thordarson, professore alla University of New South Wales.

 

Ogni volta che starnutisci, tantissime minuscole goccioline possono volare molto lontano, anche fino a 10 metri, andando a depositarsi su diverse superfici. Queste goccioline sono dei veri e propri "mezzi di trasporto" utilizzati dai virus per spostarsi e muoversi da un soggetto all'altro; si seccano rapidamente, ma i virus rimangono attivi, sopravvivendo anche qualche giorno. La pelle umana è la superficie ideale per far sopravvivere questi virus, perché è fatta di tessuto organico con cui essi interagiscono.

 

Quando tocchi una superficie su cui è presente il virus, questo si attacca alle tue mani, basta poi portarle agli occhi o alla bocca (pare che ognuno di noi si tocchi il viso almeno una volta ogni cinque minuti) e da lì... passando attraverso le mucose, trova la strada spianata verso il tuo apparato respiratorio....

 

Per questo lavarsi le mani è così importante!

 

Lavarsi le mani con solo acqua potrebbe a volte essere già sufficiente, però, aggiungere sapone è davvero fondamentale perché il lavaggio sia efficace. Questo perché il sapone contiene sostanze simili ai grassi la cui struttura assomiglia molto ai lipidi di cui è composta la membrana del virus, con cui poi competono: in questo modo il sapone va a "sgretolarne la membrana" lipidica, la sua parte più fragile, facendolo letteralmente "cadere a pezzi come un castello di carte" e rendendolo così inattivo.

 

 sapone-coronavirus-mani-gel-marketplace-etico

 

Perché acqua e sapone sono da preferire ai disinfettanti a base d'alcol?

 

I disinfettanti eliminano il virus più o meno nello stesso modo, ma sono, in proporzione, generalmente meno efficaci perché, mentre bastano poca acqua e sapone e un lavaggio accurato per avere un effetto soddisfacente, con un disinfettante sarebbe necessario usarne in quantità notevoli proprio per riuscire a "immergere il coronavirus nell'etanolo". Inoltre, quando ci sfreghiamo le mani con gel o salviette disinfettanti è più difficile essere precisi e raggiungere ogni angolino.

Quindi, acqua e sapone quando disponibili, sono sicuramente la scelta migliore, più semplice ed economica, ma vista la frequenza con cui ci laviamo le mani in questi giorni e la durata del lavaggio che, ricordiamo, deve essere intorno ai 40/60 secondi per essere efficace, meglio usare saponi naturali, delicati sulla pelle, magari anche biologici.

 

Una fase da non trascurare è anche il momento dell'asciugatura delle mani: i germi infatti si diffondono più facilmente dalla pelle bagnata che dalla pelle secca. Sarebbe meglio quindi asciugare le mani com molta cura, usando asciugamani puliti in modo da rimuovere i germi senza spargerli su altre superfici.

 

Dopo tutti questi lavaggi o disinfezioni la pelle si secca e si può screpolare causando fastidiosi rossori e irritazioni. Per lenire o prevenire, tieni a portata di mano qualche crema o balsamo nutriente da applicare dopo il lavaggio.

  

 

Ultimi articoli del nostro blog