Ricetta della crema spalmabile alle nocciole, ecco come prepararla

Danilo Caporaletti, biologo nutrizionista, ci insegna come preparare una gustosissima crema di nocciole spalmabile. 

Le nocciole: proprietà nutrizionali

 

Le nocciole sono il frutto dell’albero del nocciolo, appartenente alla famiglia delle coryloideae. Originario dell’Asia minore, il nocciolo ha trovato un habitat ideale nel bacino del Mediterraneo. Attualmente i maggiori produttori al mondo sono: Turchia, Italia, Stati Uniti e Spagna. In Italia la produzione è quantitativamente rilevante in Campania, Lazio, Piemonte e Sicilia. Le varietà di nocciole italiane più rinomate sono: la Tonda Gentile delle Langhe, la Tonda di Giffoni, la Tonda Gentile Romana, la Camponica e la Mortadella.

 

Le nocciole contengono circa il 60% di grassi, il 15% di proteine, il 6% di carboidrati e l’8% di fibra. In particolare, tra i grassi hanno un elevato contenuto in acido oleico, un acido grasso monoinsaturo molto importante nella regolazione del colesterolo. Questi frutti hanno un elevato contenuto in Vitamine, in particolare la E, B1, B6 e B9 (folati). Molto interessante anche l’apporto di Minerali, con buone quantità di rame, ferro, manganese, potassio, magnesio e calcio.

 

Le nocciole rappresentano dunque un vero e proprio integratore naturale, di cui va però moderato il consumo, considerato l’elevato apporto calorico.
Tra le varie proprietà nutrizionali, di seguito elenco le più rilevanti:

 

Benessere apparato cardiovascolare: grazie all’elevato contenuto di acido oleico e al buon contenuto di magnesio.

 

Salute di muscoli e ossa: l’effetto benefico è dovuto all’apporto di magnesio, minerale importante per la salute delle ossa, e per il corretto funzionamento dei muscoli, contrastando crampi e affaticamento muscolare.

 

Funzionalità sistema nervoso: grazie all’elevato contenuto di vitamina B6 (piridossina), sostanza con ruolo importante nella produzione di mielina e nella sintesi di alcuni neurotrasmettitori.

 

Apparato digerente: effetti positivi grazie alla presenza di fibra e di manganese, minerale che attiva gli enzimi digestivi, e che interviene nel metabolismo dei macronutrienti.

 

Prevenzione di alcuni tipi di tumore: grazie all’elevato contenuto di vitamina E, potente antiossidante, e di manganese.

 

Salute della pelle: gli effetti benefici sono dovuti alle vitamine B e alla vitamina E, quest’ultima importante nelle protezione dagli effetti dei raggi UV e dall’invecchiamento precoce.

 
La nocciola viene utilizzata in cucina in numerose preparazioni, soprattutto dolci. Inoltre dal frutto si ricava un olio utilizzato soprattutto in cosmetica, in quanto è molto idratante, e anche in cucina come condimento a crudo. Comunque il suo utilizzo più conosciuto è quello nella realizzazione di creme spalmabili. In commercio ne esistono numerose varietà, dalle più famose e industriali, ai prodotti artigianali di qualità. Molto importante nella scelta di un prodotto valido è la lettura dell’etichetta: ricordatevi che gli ingredienti vengono elencati in ordine decrescente, per cui mi aspetto che in una crema di nocciole degna di questo nome, il primo ingrediente siano le nocciole!!! In realtà, vedrete che ciò accade raramente: spesso al primo posto troviamo zucchero o altri dolcificanti, e per sopperire alla scarsa presenza di nocciole, vengono aggiunti altri grassi di scarsa qualità.

  

Nell’attesa di trovare una buona crema di nocciole, vi propongo una ricetta per prepararla in casa. Il prodotto che otterrete sarà meno cremoso delle creme in commercio, ma vi garantisco che utilizzando buone materie prime, il risultato sarà più che gratificante. Inoltre la versione che vi propongo è esclusivamente a base di prodotti vegetali, ideale quindi per chi segue una dieta di tipo vegano, e per chi è intollerante ai latticini.

  

Crema di Nocciole

  crema di nocciole spalmabile

 

Ingredienti

 

100 g di Nocciole

100 g di Cioccolato fondente 70%

70 g Zucchero di canna grezzo

120 g Bevanda di soia o di nocciole

10 g Cacao amaro

2 cucchiai Olio di semi

1 cucchiaino di Cannella in polvere o 1 baccello di Vaniglia

 

Procedimento

 

Tostare leggermente le nocciole in padella. Fare raffreddare e versare nel mixer con lo zucchero. Tritare finemente, quindi aggiungere il cioccolato a pezzi, e continuare a frullare; infine versare l’olio e frullare di nuovo fino a ottenere un impasto senza grumi.

 

Versare la bevanda vegetale in un pentolino; scaldare a bagnomaria e aggiungere il cacao amaro setacciato. Quando il liquido è caldo (non deve bollire) aggiungere l’impasto di nocciole e la cannella o i semi della vaniglia. Fare cuocere 5 minuti e la crema spalmabile pronta! Se dovesse essere troppo solida, aggiungere della bevanda vegetale, mentre se troppo liquida versare altro cacao. Considerate comunque che raffreddando, il composto diventerà più denso. Versare in un barattolo, fare raffreddare e conservare in frigorifero.

Danilo Caporaletti, biologo nutrizionista svolge la sua attività in provincia di Pesaro e può essere contattato al seguente indirizzo email: danilo.caporaletti[chiocciola]gmail.com

 

Se non avete tempo di preparare la crema di nocciole in casa, esistono comunque alternative biologiche molto valide e gustose, come le creme dell'azienda umbra Ranco.

 

 

Ultimi articoli del nostro blog