Vacanze ecologiche: come preparare una valigia green

Cosa non deve mancare in una valigia eco-friendly, per una vacanza sostenibile?

 

Viaggiare è una delle attività umane a più grosso impatto sul pianeta e considerato che il numero dei turisti aumenta di anno in anno a livello globale specialmente dai Paesi in via di sviluppo, è chiaro che è ormai assolutamente necessario farlo in modo responsabile

 

Il modo migliore di ridurre il nostro impatto sarebbe quello di non viaggiare proprio, ma si sa che esplorare posti nuovi e conoscere diverse culture attorno al mondo è parte di ciò che connette l’umanità: ci fa sentire più vicini, simili, abbassando i muri dell’odio e dell’intolleranza.

Il viaggio è dunque qualcosa di sicuramente necessario e positivo, ma dovremmo impegnarci tutti affinché sia il più sostenibile possibile dal punto di vista ambientale e sociale.

 

Che cosa si intende per turismo sostenibile?

 

L’Organizzazione mondiale del Turismo lo ha definito in questo modo:

 

"Turismo che tenga pienamente conto dei suoi impatti economici, sociali e ambientali attuali e futuri, rispondendo alle esigenze dei visitatori, dell'industria, dell'ambiente e delle comunità ospitanti".

Perché viaggiare in modo sostenibile è importante?

 

Secondo le Nazioni Unite, i viaggi internazionali stanno esplodendo come mai prima d'ora. Dal 2000 al 2015, la quantità di persone che viaggiano per il mondo è quasi raddoppiata. Ora quasi 1,2 miliardi di persone all'anno si imbarcano su un volo internazionale. Questo numero è destinato ad aumentare fino a 1,8 miliardi entro il 2030. Non sorprende che l'industria dei viaggi e del turismo rappresenti fino al 10,2% del PIL globale (7 trilioni di dollari!).

Naturalmente, tutto questo ha costi ambientali e sociali enormi.
 

Da che cosa possiamo partire per rendere le nostre tanto agognate vacanze più green?

 

Sicuramente dalla preparazione della valigia. Ecco alcuni consigli per renderla più eco-friendly diminuendo il nostro impatto sull’ambiente.

 

1. Prepara una valigia leggera

 

Il modo migliore per preparare una valigia sostenibile è che sia leggera. L’ideale in caso di viaggio aereo, sarebbe avere solo il bagaglio a mano, perché più persone viaggiano in questo modo e meno carburante viene consumato per poter trasportare tutto il peso. Inoltre, con un bagaglio leggero, ti sarà più facile utilizzare i mezzi pubblici invece del taxi, diminuendo ulteriormente la tua “carbon footprint”.

 
Come si prepara una valigia leggera?

 

Se hai la tendenza a portare troppe cose, prova a preparare tutto come faresti di solito e poi togline la metà.
Potrebbe essere utile portare un piccolo sapone da bucato, per esempio quello di Marsiglia di Greenatural ottimo per togliere le macchie, ma anche delicato e adatto all’igiene personale, per tutti i tipi di pelle. Una soluzione versatile che ti permette anche di risparmiare spazio. Inoltre, non essendo liquido, può essere tranquillamente messo nel bagaglio a mano.

 

come preparare una valigia ecologica

 

2. Solari ecobio

 

La maggior parte delle creme solari in commercio contengono purtroppo filtri chimici che possono essere dannosi in quanto agiscono da interferenti endocrini, causando quindi scompensi ormonali, non solo su chi li utilizza, ma anche sugli organismi marini con cui entrano in contatto: costituiscono infatti una grave minaccia per i coralli.

 
Esistono creme solari alternative bio ed ecologiche molto valide che contengono solo filtri fisici, classificati come sicuri ed ecologici, che ti permettono di proteggere la pelle senza brutti effetti collaterali per te e l’ambiente.

Se vuoi approfondire l'argomento e saperne di più sulla differenza fra filtri chimici e fisici, ti consigliamo la nostra guida alle creme solari eco-bio.

  

3. Spazzolino da denti ecologico

 

Porta uno spazzolino ecosostenibile, come quelli di Officina Naturae con manico da fonti rinnovabili. Meglio ancora se lo accompagni a un dentifricio ecobio privo di agenti chimici di dubbia sicurezza e di microplastiche spesso contenute nei famosi dentifrici con microgranuli, minuscole particelle di plastica che stanno creando gravi danni ambientali a livello globale.

 

4. Kit pronto soccorso naturale

 

In caso di piccoli "incidenti" come irritazioni della pelle, escoriazioni o punture di insetti, dolori muscolari o articolari è possibile costruirsi un piccolo kit naturale per affrontarli al meglio.

  

Tea tree oil

 

 L’olio essenziale di melaleuca (tea tree oil) viene considerato un vero e proprio “pronto soccorso in bottiglia” grazie alle sue proprietà antibatteriche, antisettiche e antimicotiche. Può essere utilizzato (sempre diluito e in piccole quantità) come igienizzante, per l’igiene intima in caso di infezioni, per alleviare punture di insetti o altre irritazioni, come collutorio antisettico, e così via.


Oleolito di calendula

 
Rimedio molto versatile lenitivo, cicatrizzante, utile in caso di scottature, punture di insetti (ancora più efficace se miscelato al tea tree oil), irritazioni, eritemi solari e piccole ferite.

 

calendula valigia green
 

- L’olio all’Arnica ed Artiglio del Diavolo Verdesativa contiene un mix di oli utili ad alleviare dolori articolari o muscolari, dovuti ad intensa attività fisica oppure a traumi o cadute.

  

5. Repellente per insetti bio e naturale

 

Esistono molte alternative bio e naturali ai più diffusi repellenti per insetti in particolare le zanzare, i quali, pur essendo considerati abbastanza sicuri, possono anche avere effetti indesiderati.

In questo modo potrai salvaguardare non solo la tua salute, ma anche quella dei luoghi che ti ospiteranno.

Ecco i nostri consigli:


- Olio essenziale di citronella: rimedio naturale più usato contro le zanzare, per alcuni può avere però un odore non piacevole, mescolandolo con olio essenziale di lavanda (anch’esso con proprietà repellenti) può essere più gradevole.

 
 
- Mix oli essenziali Tea Natura: con olio di citronella, limone, eucalipto e patchouli, profuma gli ambienti in modo efficace e sicuro.

 
  
Piastrine di cotone grezzo agli oli essenziali Tea Natura che possono essere utilizzate in un diffusore elettrico
 

Incensi Notti quiete o Piramidi antizanzare Tea Natura prodotti con ingredienti naturali, non diffondono sostanze chimiche dannose.

 

- Spray Notti Quiete Tea Natura: con Olio di Crusca di Riso e una miscela di Oli Essenziali Puri, renderà più piacevoli le tue serate estive perché sgradito agli insetti. 

 

- Olio di Neem: anche l’olio di neem può essere un valido aiuto contro gli insetti sia per prevenire i loro morsi, che per alleviare in caso di puntura e prurito. Utile anche ad alleviare eventuali irritazioni della pelle.
 

Se vuoi scoprire tutti gli usi dell’Olio di neem, leggi questo articolo.

 

6. Coppetta mestruale

 

Viaggiare con il ciclo mestruale è quasi sempre fastidioso, inoltre gli assorbenti tradizionali possono essere scomodi perché occupano spazio in valigia, vanno cambiati spesso obbligandoti a tenerne sempre qualcuno a portata di mano. Il loro impatto ambientale è inoltre davvero preoccupante. Tutti questi problemi possono essere risolti usando la coppetta mestruale, leggera, occupa poco spazio, ti fa risparmiare molto poiché dura diversi anni, e alleggerisce il carico di rifiuti che ogni mese mandi in discarica. All’inizio serve un po’ di pratica, ma poi non potrai davvero più farne a meno!

 

7. Borraccia

 

Il WWF ha lanciato un allarme plastica, diffondendo con un comunicato del 2019, dati davvero scioccanti: ogni anno 570 mila tonnellate di plastica finiscono nelle acque del Mediterraneo: come se 33.800 bottigliette di plastica venissero gettate in mare ogni minuto! La situazione è talmente grave che si forma spesso anche nei nostri mari, fra Corsica e Isola d’Elba un’isola formata da tonnellate e tonnellate di rifiuti.

 
Serve chiaramente un’inversione di rotta e una presa di coscienza da parte di tutti noi. Durante il tuo viaggio quindi evita in ogni modo di acquistare acqua e bibite in bottiglie di plastica, porta una borraccia e riempila ogni volta che ne hai occasione. L’ambiente ti ringrazierà!

  

bottiglie di plastica

 

8. Stoviglie compostabili

 

Se viaggi in camper, vai in campeggio o prevedi di affittare una casa, per non avere lo stress almeno in vacanza di lavare piatti e stoviglie, avrai a volte pensato di prendere tutto in plastica usa e getta. Meglio a questo punto optare per piatti, bicchieri e posate compostabili, che hanno un impatto ambientale molto più leggero evitando di mettere in circolazione altri rifiuti molto difficili da gestire o riciclare. Li trovi nel nostro marketplace nella categoria "Cucina"

 

Oggi è addirittura possibile sostituire la poco ecologica pellicola per alimenti  in PVC con una versione naturale, biodegradabile al 100%, lavabile e che si può utilizzare fino a un anno: si chiama Beeskin ed è composta da cotone (certificato GOTS), cera d’api (testata per sostanze inquinanti e pesticidi) resina, olio di jojoba (biologico). Provala subito, è diponibile a un prezzo speciale "novità" fino al 15 Agosto 2019!

 

beeskin pellicola per alimenti naturale biodegradabile

 

Dove caricare il tuo bagaglio eco-friendly?

 

Se sei un amante del turismo sostenibile e vuoi davvero minimizzare l’impatto dei tuoi viaggi, perché non partire in bicicletta, magari con una bella bici-elettrica, che ti permette di godere del paesaggio lungo il percorso senza fare troppa fatica? Ne esistono ormai di moltissimi tipi perfetti sia per itinerari "sportivi" che cittadini, adattandosi perfettamente alle tue esigenze. 

 

Qui puoi approfondire tutti i vantaggi di questo mezzo di trasporto versatile ed ecologico.

  

bici elettrica italwin

 

Intanto, se sei già partito/a, non preoccuparti, consegniamo in tutta Italia in 24/72 ore ;-).

 

 

Per approfondire:

 

https://www.wwf.it/news/notizie/?47720/Piu-di-33mila-bottigliette-di-plastica-finiscono-ogni-minuto-nel-Mediterraneo

https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=67511

https://www.ilpost.it/2019/05/24/impatto-ambientale-assorbenti-mestruazioni/

http://www.retezerowaste.it/2018/11/23/eco-mestruazioni-come-non-creare-un-lago-di-rifiuti/

https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/diritti-consumatori/2018/08/07/news/spray_antizanzare_il_ministero_avverte_attenzione_a_quelli_non_autorizzati_-203538208/

https://www.ewg.org/research/ewgs-guide-bug-repellents

https://ilsalvagente.it/2015/06/22/la-lotta-alle-zanzare-si-vince-cosi/

 

 

Le informazioni fornite su questo blog sono a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico o di altri operatori sanitari abilitati (biologi nutrizionisti, odontoiatri, farmacisti, ecc).

   

Ultimi articoli del nostro blog